Guida Turistica Elisabetta Pini

Lingue
Italiano, Inglese, Spagnolo
Numero licenza
13-07-2010
Regione
Toscana
Provincia
Firenze
Ruolo
Guida Turistica Firenze
Ulteriore abilitazione
Accompagnatrice turistica
Visite profilo
1339

Descrizione

Firenze è meravigliosa e presentarla ai miei ospiti è sempre un piacere e un onore. Varcar la soglia degli Uffizi su al secondo piano - fra i cani molossi - mi risveglia ogni volta, dopo anni, stupore e un confortante senso di appartenenza. Mi occupo di Arte e Turismo da circa 20 anni e da 8 sono Guida Turistica di Firenze. Mi son laureata al DAMS con una Tesi su Leonardo da Vinci (un piccolo, ma interessantissimo aspetto dell'immensa opera del genio) quest'anno ricorre il centenario della sua morte per questo vorrei far rivivere in me l'entusiasmo e la curiosità che mi animarono nell'investigazione sull'opera del grande genio. Mi piacerebbe averti come ospite per portarti a scoprire la Firenze dei Monumenti, dei Musei, ma anche quella delle passeggiate nei giardini rinascimentali. La Firenze dei laboratori artigianali e delle piccole botteghe, che prevede comunque la pausa gelato... Sono una viaggiatrice e ho amici in tutto il mondo, perché amo lo scambio culturale e umano.

Luoghi

La Toscana del Vino: accompagnamento e Guida nel Chianti Classico: Greve in Chianti, Panzano, Monte Fioralle e degustazioni nelle storiche aziende viti vinicole della zona. Accompagnamento a San Gimignano, Volterra, Siena e degustazioni di formaggi e vini nella zona di Pienza e Montalcino. Accompagnamento per Tour enogastronomici a Bologna. Bologna la grassa, la dotta e la turrita… tortellini, pasta fresca, ma anche i grandi cicli di affreschi del barocco bolognese nei palazzi e nelle chiese del centro. Leonardo compie 500 anni. “Verrocchio il maestro di Leonardo”, la grande mostra a Palazzo Strozzi. Leonardo Genio e “regolatezza”: alla Galleria degli Uffizi come artista, al Museo leonardiano come ingegnere e per bambini e ragazzi e a Vinci per scoprire i suoi luoghi e il grande Museo a lui dedicato. Una Firenze “minore”: la Cappella Brancacci con gli affreschi di Masaccio e Masolino; il Convento di San Marco dove il pittore Beato Angelico affresca tutte le celle dei frati domenicani. La Firenze dei Medici, Palazzo Medici Riccardi usi e costumi del Rinascimento, Palazzo Vecchio e i Medici Granduchi, Palazzo Pitti, il Barocco a Firenze e il Giadino di Boboli La Scultura fra Quattro e Cinquecento. Propongo Michelangelo e una miriade di artisti che furono influenzati dalle sue geniali creazioni; Donatello l’illustre predecessore di Michelangelo e la cerchia dei sublimi scultori del ‘400. Il Museo Nazionale del Bargello o della Scultura espone in ordine cronologico meravigliose opere scultoree dal Medioevo al Manierismo; le Cappelle Medicee dove Michelangelo si cimenta nella Sagrestia Nuova; il Davide e i Prigioni di Michelangelo alla Galleria dell’Accademia; la Chiesa di Santa Croce con le tombe monumentali degli italiani illustri. In Aprile e Maggio quando esplode la primavera I Giardini delle ville Medicee -La Petraia e Castello. Facilmente raggiungibili, offrono scorci mozzafiato e ampie vedute sulla città. Qui Natura e Cultura: sono ricchi di agrumi rari e piante monumentali, decorati da sculture e fontane per creare un tripudio di forme e colori. Dimenticavo il notissimo Giardino di Boboli, il Giardino voluto dai Medici a Palazzo Pitti, la loro ultima residenza urbana.

Tours 0

Questa guida al momento non ha inserito tour. Contattala per richiedere una visita guidata

Ancora nessuna recensione. Prenota un tour con questa guida per lasciare la tua opinione.
Utilizza questo modulo per contattare la guida: riceverà un SMS in tempo reale e ti risponderà al più presto.
{dichiaro_form-1}