Banksy

Definito "il terrorista dell'arte", Banksy ? lo street-artist?pi? famoso al mondo ma dall'identit? ancor oggi nascosta.

?

?sorry! The lifestyle you ordered is currently out of stock?

La crisi economica mondiale non poteva lasciare indifferente lo street-artist Banksy. A Londra, infatti, pochi giorni fa ? comparsa questa scritta ?Mi dispiace! Lo stile di vita ordinato ? attualmente in esaurimento?. L?opera critica proprio il ?sistema? in gran parte responsabile della crisi economica che il mondo sta vivendo.

Anche se si sa poco di lui, Banksy, osannato dalla stampa, apprezzato dai grandi divi di Hollywood e ricercato dalla polizia, ? certamente diventato il pi? famoso artista di strada degli ultimi tempi. Nato a Bristol, in Inghilterra, la sua identit? ancora oggi ? tenuta nascosta, ma le sue opere e le sue azioni sono ben note. In pochi anni ? riuscito a sconvolgere l?arte contemporanea e soprattutto il mercato che gira intorno ad essa. Dopo aver trasformato i muri delle citt? in opere d?arte (ci sono suoi lavori a Bristol, Londra, Los Angeles, Napoli, Barcellona etc.) si spinge ben oltre, fino alle pareti dei musei, di quelli pi? importanti al mondo. Non entra dalla porta di servizio bens? da quella principale ma non con il consenso della critica ma ovviamente senza invito. Infatti, lui stesso appende, con cappello e barba finta, le sue opere alle pareti dei musei, quadri famosi ?modificati? con particolari anacronistici al Louvre, una parodia di Warhol al Moma (in esposizione per sei giorni prima che se ne accorgessero), un?ironica pittura preistorica, con un uomo che spinge un carrello al British. Un pungente critica alle istituzioni museali. Una delle sue opere pi? ricercate sul web ? quella realizzata sulla barriera di separazione israeliana in Cisgiordania, realizzata nel 2005. Sul muro uno squarcio permette di ?ammirare? il paesaggio oltre la parete, dove alcuni bambini giocano su una spiaggia tropicale. Oltre ai suoi stencil, tecnica preferita dall?artista, cura anche la sigla dei Simpson nel 2010 e realizza il documentario sulla street-art ?Exit through the gift shop? candidato all?oscar. Le sue opere sono di quanto pi? contemporaneo abbia prodotto l?arte in questi anni, riescono a comunicare in modo immediato messaggi molto complessi e sono di visione gratuita. A Londra gi? nascono i primi Banksy tour per visitare i lavori superstiti. ? nata anche ?Banksy locations? l?applicazione per IPhone, una vera e propria mappa interattiva e multimediale che permette di rintracciare le sue opere nelle varie citt? del mondo.

Banksy in Italia

Lo street-artist nei suoi innumerevoli viaggi si ? recato anche a Napoli, dove lascia due opere: una Madonna in Piazza Gerolomini, da alcuni interpretata come un angelo, con sopra la testa una pistola e una Santa Teresa in Via Benedetto Croce. Purtroppo quest?ultima coperta nella primavera 2010 da una scritta di un anonimo writer. L?opera era una critica al consumismo, infatti, la santa Teresa (del Bernini) aveva in grembo una coca-cola, un panino e delle patatine Mc Donald, si potrebbe definire una vera e propria estasi consumistica pi? che mistica. Alcune opere, in perfetto stile Banksy, sono state identificate anche a Roma.

?

Biblio - Banksy. Wall and Piece, Hoelpi 2006 / S. De Gregori, Banksy Il terrorista dell?arte, Castelvecchi Editore - Web ? www.banksy.co.uk - Dvd - Exit through the gift shop