78 scatti del più grande fotoreporter del XX secolo sullo sbarco degli Alleati in Italia. A Milano fino al 26 aprile 2015.

Robert Capa arriva in Italia, al seguito dell'esercito americano, nel 1943. Nei molti mesi trascorsi nel nostro paese raccontò la guerra, i soldati e soprattutto le persone e il loro lato umano.

Capa sbarcò in Sicilia ma poi si mosse con i soldati americani fino a Napoli e poi ad Anzio, realizzando degli scatti di guerra che gli valsero l'assunzione al magazine Life.

Le 78 fotografie in bianco e nero presenti nella mostra, furono scattate nel biennio 1943 – 44 e mostrano una guerra fatta di persone comuni, di soldati, di relazioni tra soldati e civili, di paesi ridotti in macerie, il tutto visto attraverso uno sguardo profondo e attento.

La mostra allo Spazio Oberdan di Milano è nata dalla collaborazione tra la Città metropolitana di Milano la Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia e il Museo Nazionale Ungherese di Budapest. La curatrice è Beatrix Lengyel.

Inaugurazione della mostra con il Sindaco Giuliano Pisapia.

Info

Data Inizio: 30 gennaio 2015
Data Fine: 26 aprile 2015
Luogo: Milano, Spazio Oberdan
Orario: martedi-domenica ore 10.00-19.30 lunedì chiuso.

Foto © Robert Capa / International Center of Photography / Magnum Photos